Aimo Diana: “Potremmo cambiare qualcosa tatticamente”

“I risultati positivi aiutano ad acquisire maggiori certezze, fanno bene al morale e all’autostima di un gruppo. Ma è grande l’attenzione in vista della partita di domani anche perchè tornare indietro è un attimo” – afferma Aimo Diana alla vigilia del match del “Ceravolo” sesto appuntamento del girone di ritorno.
“Rispettiamo il Catanzaro che vanta 28 punti e che davanti al proprio pubblico esprime valori importanti e qualcosa in più rispetto ai propri standard. Sarà una gara difficile ma allo stesso modo siamo ben consapevoli che ogni campo propone le sue insidie. Non esistono partite semplici, le battistrada davanti fanno fatica sia contro le squadre votate all’alta classifica che al cospetto di squadre che battagliano per evitare la retrocessione. In settimana abbiamo preparato bene il match, nei ragazzi ho visto la giusta intensità e voglia di incidere”.
Non sarà della partita lo squalificato Mauro Bollino, una pedina preziosa nello scacchiere offensivo di Aimo Diana.
“Mauro ha fatto cose importanti. Ho tuttavia a disposizione una rosa ampia composta da 26 calciatori che hanno motivazioni e stimoli. Non ho mai lamentato per vocazione le assenze, nè squalifiche, nè infortuni. Rispetto alle caratteristiche dei ragazzi e della partita di domani, potremmo anche modificare qualcosa tatticamente. Mi riservo questa possibilità”.
Il Febbraio bianconero, iniziato nel migliore dei modi con il successo del “Massimino” contro il Bisceglie, proseguirà dopo la trasferta di Catanzaro in un doppio turno casalingo che opporrà i bianconeri prima al Lecce, poi alla Virtus Francavilla, un nodo stagionale importante che non spaventa il tecnico bresciano.
“Approcciamo alle sfide di Febbraio come abbiamo programmato Dicembre e il Gennaio appena trascorso. Viviamo partita dopo partita, pensiamo al Catanzaro, dopo di che potremo pensare alla sfida contro il Lecce. Il nostro obiettivo è fare i punti che occorrono per conseguire quanto prima il raggiungimento della salvezza”.
Due sono i punti che separano i giallorossi dai bianconeri (28 il Catanzaro, 26 la Sicula Leonzio), una la partita in più disputata dai calabri. Ventuno i punti conquistati dal Catanzaro tra le mura amiche, dieci quelli ottenuti lontano dalla Sicilia per i bianconeri di Aimo Diana che dal momento in cui si è insediato ha ottenuto 4 punti con la vittoria di Reggio e il punto di Monopoli.

2018-02-10T00:26:40+00:00
Privacy Policy Cookie Policy