Aimo Diana:”Per far parlare bene della Sicula Leonzio bisognava vincere a Catanzaro”

Aimo Diana saluta la vittoria offendo un ampia analisi del match vinto per 0-3 al “Ceravolo”: “Da parte nostra una partita che abbiamo cercato di interpretare nel migliore dei modi. Conoscevamo pregi e difetti del Catanzaro ma devo dire che fino al gol abbiamo assistito ad un match molto equilibrato. Noi bravi a passare in vantaggio e a sigillare il risultato nei venti minuti finali concretizzando le palle gol che abbiamo prodotto. Abbiamo studiato bene la partita, credevo che potessimo fare male e approfittare degli spazi concessi da una squadra, che soprattutto tra le mura amiche, gioca sempre per vincere. Il Catanzaro tiene una difesa molto alta con due centrali difensivi che sono dei terzini per cui sapevamo che potevamo attaccarli con gli esterni e cercare quella profondità che siamo stati in grado di sfruttare nei momenti clou del match”.
Un ruolino di marcia, con l’avvento del tecnico bresciano, che recita 4 vittorie, 2 pareggi e una sconfitta nelle 7 partite disputate sotto la sua gestione:”Questi ragazzi avevano bisogno di qualcosa di diverso rispetto a prima. Credo di essere riuscito a mio modo a trovare la chiave di linguaggio perchè le qualità le hanno sempre avute. A detta di tutti era una squadra che non poteva trovarsi in quella posizione. E’ chiaro che quando i risultati arrivano si lavora molto bene in settimana e con più serenità. Ci sono tutti gli ingredienti per fare bene e anche per sbagliare. Io ho detto ai ragazzi che per fare parlare bene della Sicula Leonzio bisogna andare a Catanzaro e vincere. Le ambizioni dei calciatori e dell’allenatore passano anche attraverso questi campi laddove c’è più visibilità dove i ragazzi devono evidenziare la personalità e dimostrare se stare da una parte del campionato o dall’altra. Oggi hanno risposto molto bene anche se non tutto è andato bene. Abbiamo concesso, è stato il nostro portiere come il loro. Abbiamo una posizione di classifica che ci fa respirare un pochettino di più ma allo stesso modo pensiamo alla prossima partita che ci attende contro il Lecce”.

2018-02-12T12:34:11+00:00
Privacy Policy Cookie Policy